Incentivi impianto riscaldamento Header

Tutti gli incentivi 2021 per il riscaldamento

Anche per il 2021 il Canton Ticino e la Confederazione hanno confermato gli incentivi previsti per la sostituzione degli impianti di riscaldamento ad energia fossile. Ecco nel dettaglio quali sono gli incentivi previsti nel 2021 per gli impianti di riscaldamento. 

L’obiettivo è quello di migliorare la qualità dell’aria del territorio, ridurre l’utilizzo di fonti di energia non rinnovabile, aumentare il valore degli immobili e abbassare la spesa media pro capite per il riscaldamento della propria casa. Inoltre, riducendo l’utilizzo di fonti fossili, si riduce anche la dipendenza della Svizzera dalle forniture estere e si creano nuovi posti di lavoro nazionali, migliorando ulteriormente la qualità di vita del nostro paese.

Quali sono gli interventi coperti da incentivo 

Gli incentivi previsti per il periodo 2021-2025 coprono diversi interventi atti all’efficientamento energetico degli edifici.

Per quanto riguarda il riscaldamento, i lavori si riducono alla sostituzione di una fonte di energia obsoleta con una soluzione ecosostenibile che ottimizza i consumi, come ad esempio le pompe di calore, i pannelli solari, ma anche gli impianti a biomassa e il teleriscaldamento. Vediamoli nel dettaglio. 

Se vuoi conoscere gli altri incentivi disponibili per il 2021, leggi l’articolo “Richiedere incentivi per la casa: procedure e condizioni”.

Incentivi riscaldamento

Pompe di calore

Le pompe di calore o termopompe sono impianti ecologici e anche molto efficienti.

Esistono pompe di calore geotermiche, pompe aria-aria o pompe aria-acqua, ma il loro funzionamento non cambia: partendo dal calore della terra, dell’aria o dell’acqua, scambiano energia e riscaldano l’acqua necessaria per l’impianto domestico.

Sono facili da integrare nel sistema di riscaldamento della tua casa perché vengono collegate all’impianto e alimentano direttamente i caloriferi o le serpentine del riscaldamento a pavimento; e per funzionare devono essere collegate all’impianto elettrico, sebbene ottimizzino al massimo i consumi e per ogni Kw di elettricità consumato possono produrre dai 3 a 6 Kw di energia termica

Impianti a biomassa

Gli impianti a biomassa sono una soluzione d’avanguardia che si rifà a metodi di riscaldamento antichissimi.

Negli impianti a biomassa, infatti, il calore viene prodotto dal legno o dal pellet, ma grazie all’innovativa tecnologia di combustione, vengono ottimizzati al massimo i consumi e si riduce la dispersione di polvere nell’aria.

Si stima che rispetto ad una caldaia tradizionale, con una caldaia a biomassa si risparmi il 50% di energia!

Pannelli solari termici

Con i pannelli solari termici produci acqua calda per il riscaldamento e acqua calda sanitaria con l’energia del sole.

Rispetto ad un impianto fotovoltaico – per il quale sono previsti incentivi specifici- i pannelli solari termici non producono energia elettrica, per questo devono essere alimentati tramite un allacciamento elettrico.

Inoltre, la loro produzione di energia dipende dalla presenza del sole e si riduce notevolmente nei periodi invernali, quando abbiamo più bisogno di riscaldare la casa, per questo vengono spesso accoppiati ad altre fonti di energia, come le pompe di calore e le caldaie a condensazione. 

Pannello solare termico

Il teleriscaldamento

Il teleriscaldamento è consigliato soprattutto per i condomìni e per gli edifici di grandi metrature perché permette di riscaldare gli ambienti senza avere una caldaia di proprietà.

Con il teleriscaldamento, tutta l’acqua calda necessaria è prodotta da grandi centrali termiche che la distribuiscono nei singoli edifici attraverso una rete capillare di tubature.

I costi di manutenzione sono minimi, così come il rumore, i cattivi odori e le emissioni di Co2, ma prima di affidarti a questa soluzione, devi verificare che la tua zona sia coperta dalla rete sotterranea di teleriscaldamento.

Come richiedere un incentivo per il riscaldamento

Per richiedere un incentivo per la sostituzione di una vecchia caldaia con una soluzione a minor impatto ambientale è necessario: 

  • Individuare un’azienda svizzera alla quale affidare i lavori (per il rilascio degli incentivi non sono ammessi gli interventi effettuati da aziende straniere) 
  • Inoltrare la domanda digitale prima dell’inizio lavori 
  • Attendere conferma da parte del SPAAS, l’ente che gestisce gli incentivi 
  • Procedere con l’intervento
  • Fornire al SPAAS la documentazione che attesa la conclusione dei lavori 

Un consiglio in più: Se non vuoi gestire da solo l’iter burocratico per accedere agli incentivi, affidati ad un’azienda specializzata che ti aiuterà nella preparazione e nell’inoltro di tutta la documentazione necessaria. 

Risparmia sui costi del riscaldamento, riduci le emissioni di Co2 e accedi agli incentivi statali per aumentare il valore dei tuoi immobili. Contatta i professionisti di BAUTRUST per trovare l’impianto di riscaldamento più adatto alle tue esigenze.  

Whatsapp Chat
Invia tramite WhatsApp