copertina articolo ticinosecurity

Sistema di videosorveglianza per la tua casa: tipologie e vantaggi

Appurato che un impianto di videosorveglianza è un’ottima soluzione per proteggerti da furti e situazioni spiacevoli, è necessario conoscere nel dettaglio tutte le soluzioni disponibili per trovare l’impianto più adatto alle tue esigenze e ai tuoi immobili.

Chi più dei nostri esperti in sicurezza può dirci con esattezza quali tipologie ci sono e con che vantaggi? Lo abbiamo chiesto ai professionisti di Ticino Security di Mendrisio che ci hanno fatto un excursus degli impianti di videosorveglianza più comuni.

Il segnale dell’impianto di videosorveglianza

Per parlare di videosorveglianza, per prima cosa dobbiamo definire il tipo di collegamento che vogliamo installare. Oggi esistono due grandi tipologie di telecamere, quelle analogiche e quelle IP. 

Le prime sono le telecamere tradizionali. Vengono collegate alla centrale di controllo tramite cavi e permettono di registrare immagini in AHD. L’immagine che si vede è poco precisa, ma l’intero impianto costa poco ed è compatibile anche con allarmi più datati. 

Le telecamere IP sono invece quelle più moderne che trasmettono i dati tramite internet e puoi vedere le registrazioni dal pc, dal tablet o dallo smartphone anche quando sei in vacanza. 

Possono essere cablate all’impianto elettrico oppure funzionare a batteria. In questo secondo caso, però, bisogna fare molta attenzione e assicurarsi che le batterie siano cariche, altrimenti l’impianto si spegne e i ladri hanno via libera. 

img interna articolo ticinosecurity

Le funzionalità

Una volta scelto il tipo di segnale che vuoi ricevere, devi scegliere le telecamere in base alle loro funzionalità. I sistemi di videosorveglianza di base registrano le immagini quando l’allarme è inserito, ma esistono sistemi più complessi che offrono diversi vantaggi. Eccone alcuni: 

1. Telecamere con segnale di movimento

si attivano quando rilevano qualcuno nella stanza. Sono utili sia per progettersi dai ladri che per monitorare gli spostamenti tra gli ambienti, ad esempio sapere chi è entrato ed uscito dal tuo archivio in un determinato giorno. 

2. Telecamere con controllo remoto

Permettono di spostare l’inquadratura a distanza, così da vedere più angoli della stanza con lo stesso dispositivo. 

3. Telecamere a colori

Le telecamere a colori offrono immagini di qualità superiore e permettono di vedere maggiori dettagli rispetto a riprese in bianco e nero. 

img interna magazine ticinosecurity sera

4. Telecamere notturne

Tutte le telecamere possono riprendere anche di notte, la differenza sta nella distanza che riescono a riprendere con poca luce. In base al numero di LED presenti sulla telecamera è possibile calcolare la distanza di visibilità notturna del sensore e da lì scegliere il dispositivo più adatto alle proprie esigenze. Per gli interni, per esempio, un sensore con 10mt di visibilità notturna è più che sufficiente, mentre per gli esterni serve una distanza maggiore. 

5. Telecamere con audio

Alcune telecamere riprendono solo le immagini, altre invece hanno sensori audio integrati che ti permettono di sentire cosa dicono le persone presenti nelle inquadrature. 

6. Telecamere con audio bidirezionale

Oltre a permetterti di ascoltare, questo tipo di telecamere ti permettono anche di comunicare con l’ambiente che stai riprendendo. Sono ottime soprattutto se usi le telecamere per monitorare i tuoi animali domestici e vuoi parlare loro quando non sei in casa. 

Videosorveglianza interna o esterna? 

Le telecamere di videosorveglianza possono essere installate sia dentro che fuori dagli edifici. Negli appartamenti consigliamo gli impianti interni, così come nei negozi e negli uffici. Le telecamere esterne, invece, sono più adatte a capannoni e ville singole. 

A livello di costi le telecamere esterne sono leggermente più care, perché la loro struttura deve resistere alle intemperie e alle possibili manomissioni, molto più frequenti in uno spazio aperto. Va però detto che, se installiamo delle telecamere esterne, anche solo la presenza del dispositivo rappresenta un ottimo deterrente per i ladri e previene buona parte dei furti e degli atti di vandalismo. 

img interna magazine ticinosecurity

Quante telecamere bisogna installare? 

Quando si parla di sistemi di videosorveglianza, non esiste la soluzione perfetta, ma solo quella più in linea con le esigenze di ognuno. Prima di procedere con l’installazione dell’impianto, è bene considerare perché si sceglie di installare un impianto di videosorveglianza: per controllare gli spazi? Per prevenire i furti? Per evitare atti vandalici? 

Sulla base di questo si decide se installare le telecamere dentro o fuori e in quali spazi. 

In genere all’esterno possono esserci 3 o 4 telecamere che permettono di controllare tutto il perimetro dell’edificio. All’interno, invece, si può optare per una telecamera per ogni stanza, o solo per gli ambienti più strategici, come l’ingresso o le scale. 

È necessario poi considerare il resto dell’impianto di sicurezza. Oltre alle telecamere ci sono sensori? Perimetrali o ambientali? Come comunicano tra loro? 

Ticino Security è una ditta ticinese specializzata nei sistemi di sicurezza e sorveglianza per privati e aziende. Scegliendola incontrerai professionalità e competenza. Consulta il Profilo BAUTRUST, guarda i lavori realizzati e leggi le recensioni autentiche dei loro clienti.