Arredamento in stile Japandi

Rendi unici i tuoi interni con lo stile Japandi

L’arredamento in stile Japandi combina la modernità dello stile scandinavo con l’eleganza senza tempo dell’estetica giapponese. Il risultato è un design unico e raffinato che unisce il meglio di questi due stili. Come puoi integrarlo nella tua casa?

Il raffinato mix tra Giappone e Scandinavia

Anche se il design giapponese e quello scandinavo appartengono a due mondi molto distanti geograficamente, condividono principi simili.

Lo stile giapponese

L’arredamento in stile giapponese si caratterizza per il minimalismo dei complementi d’arredo e dall’eleganza.

Si basa sulla filosofia “Wabi-Sabi secondo cui la bellezza sta nell’imperfezione, allontanandosi quindi dal concetto di bellezza assoluta, e privilegia materiali naturali, oggetti d’artigianato e di recupero caratterizzati da piccole imperfezioni che li rendono unici.

Non ti sembra un bel concetto di arredamento?

La perfezione lascia spazio a irregolarità e asimmetria e gli spazi riflettono la quotidianità di chi li abita.

I materiali predominanti sono il legno dai toni scuri, la pietra grezza e il bambù, mentre tra i tessili prevalgono il cotone organico e il lino grezzo. 

La palette dei colori è caratterizzata da toni scuri che rimandano alla terra, come il rosso, il marrone, il beige e il verde, che contribuiscono a evocare un’atmosfera tranquilla e rilassante.

Lo stile scandinavo

Il design scandinavo si avvicina molto allo stile giapponese per il suo aspetto minimal e semplice che punta a combinare la funzionalità con la bellezza degli arredi. 

È uno stile moderno che prende spunto dalla filosofia nata in Danimarca denominata Hyyge, che indica un’atmosfera accogliente e confortevole. Non c’è nulla di superfluo e l’essenzialità degli elementi è messa in evidenza.

Prevalgono materiali organici e naturali che riflettono lo stretto rapporto che intercorre tra i paesi scandinavi e la natura. Il legno dalle tonalità chiare è molto presente nel design scandinavo, così come il cotone e la lana. 

L’illuminazione interna ricopre un ruolo centrale, e piuttosto che avere un unico punto luce, si predilige avere molteplici fonti di luce e differenziare le atmosfere luminose.

I colori principali sono neutri e monocromatici, ispirati alle tonalità dei paesaggi nordici, spiccano quindi i toni dei grigi e dei bianchi, con un tocco di nero per dare carattere agli spazi. Per creare un ambiente ancora più accogliente si può ricorrere a colori pastello come il rosa tenue, il ruggine e il verde salvia.

Come arredare la tua casa in stile Japandi

Lo stile Japandi è la perfetta fusione tra la filosofia del Wabi-Sabi e quella Hyyge. Il mix tra lo stile Scandinavo e quello Giapponese risulta in una fusione stilisticamente perfetta.

Per entrambi il punto di forza è il minimalismo e la funzionalità degli spazi, ma sono le loro differenze che rendono unico lo stile Japandi.

Il design Japandi smorza l’eleganza degli spazi tipica dello stile giapponese, ricorrendo ai toni caldi del legno tipici del design nordico, mentre la neutralità tipica degli ambienti scandinavi viene ravvivata dai colori tipici del design giapponese, donando calore all’ambiente.

Gli  elementi principali dello stile Japandi sono:

  • approccio minimalista 
  • funzionalità e comfort
  • materiali naturali e eco-friendly
  • artigianalità dei complementi d’arredo
  • atmosfera accogliente e rilassante

Il Consiglio in più: Lo stile Japandi non cerca la perfezione ma la bellezza dell’imperfezione. Sentiti libero di utilizzare materiali grezzi o di riutilizzare vecchi mobili per rendere più interessante i tuoi ambienti.

La tavolozza dei colori è composta dai toni chiari e luminosi dello stile scandinavo che si fondono armoniosamente con i toni più scuri tipici dello stile giapponese. Raffinati accostamenti fatti di sfumature di blu e verdi abbinati a colori neutri come il grigio e il bianco contribuiscono a rendere gli ambienti confortevoli e rilassanti.

Le decorazioni sono ridotte al minimo poiché gli ambienti sono orientati alla funzionalità, e si limitano a tappeti, cuscini e coperte, tipici dello stile scandinavo, e vasi tipici del design giapponese.  

Il Consiglio in più:  Le tonalità più scure possono essere introdotte in modo armonico attraverso elementi decorativi come tappeti, cuscini e quadri.

Per i complementi d’arredo, il focus è posto sull’artigianato, prevalgono materiali naturali come il legno e il bambù, mentre per i tessuti prevalgono il cotone, la seta e la iuta.

Tra i pezzi iconici di questo stile troviamo la seduta Bamboo Basket Chair creata negli anni ‘50 da Isamu Noguchi e Isamu Kenmochi, e la Dream Chair disegnata nel 2013 da Tadao Ando.

Japandi interior design chairs
Immagini prese da www.wright20.com e www.architecturalrecord.com

Questo stile fa per te se sei alla ricerca di uno stile senza tempo e di un abitare più sostenibile.

Rendi i tuoi ambienti unici, confortevoli  e rilassanti in stile Japandi, affidati ai nostri esperti. Richiedi fino a 3 preventivi ai nostri professionisti e valuta le loro offerte senza impegno. 

Whatsapp Chat
Invia tramite WhatsApp