copertina articolo progettazione

Progettazione casa: perché lo studio degli spazi interni è fondamentale?

Sei alle prese con la ristrutturazione di una abitazione? Sappiamo bene quanto il tuo unico desiderio sia ottenere una casa che superi le tue aspettative. Prima di cimentarti nell’emozionante e faticosa avventura della ristrutturazione, però, sappi che definire gli spazi è il primo passo per ottenere il risultato che speri. 

Che si tratti di un bilocale o di una villa su più piani, la suddivisione dei locali e delle superfici da adibire ad ogni ambiente mette le basi per una abitazione costruita su misura per te; e fa in modo che la ristrutturazione serva davvero a rendere la tua casa più funzionale e confortevole. Cosa puoi fare per organizzare gli spazi interni della tua casa di domani? Vediamolo insieme. 

Il nuovo modo di abitare gli spazi: la casa fluida

La casa è il luogo in cui tutti noi trascorriamo la maggior parte del nostro tempo, ragion per cui gli spazi interni dovrebbero rispondere alle esigenze di tutta la famiglia e cambiare durante la giornata al cambiare dei nostri bisogni. 

Soprattutto nel periodo Post-Covid-19 la casa non è più il posto dove ci riposiamo dopo una lunga giornata, ma è diventata anche un ambiente di lavoro e un luogo di studio: una casa fluida dove l’intera famiglia vive a stretto contatto e gli spazi devono sapersi adattare a tutti.Il primo passo per renderla davvero confortevole è quindi definire gli spazi interni in modo efficace, facendo attenzione a un aspetto spesso sottovalutato: l’orientamento delle pareti.

img interna magazine progettazione

L’orientamento della casa influisce sul comfort abitativo

Prendi una bussola e verifica i punti cardinali dell’edificio in cui decidi di abitare. Se possibile, progetta gli spazi posizionando la zona giorno verso sud e verso est, mentre la zona notte verso nord e verso ovest. Questo per due motivi:

1. La luce

La cucina e il salotto sono le aree più vissute, dove si svolgono la maggior parte delle attività quotidiane, e necessitano di avere molta luce durante il giorno. Al contrario, le camere da letto e i bagni possono essere esposte verso nord perché sono ambienti dedicati al relax

L’esposizione verso Ovest, ovvero quella interessata dai raggi solari del pomeriggio, andrebbe invece riservata agli spazi adibiti alla concentrazione e alla creatività, come lo studio dove lavorare in smart-working o la camera dei ragazzi, dove possono studiare o coltivare le loro passioni.

2. Il risparmio energetico 

Sul lungo periodo una giusta esposizione delle diverse stanze ti fa risparmiare anche sulle fatture di luce e gas.

Forse potrà sembrarti un po’ strano pensare ai costi della bolletta e al risparmio energetico ancor prima di aver arredato casa, ma organizzare gli spazi in anticipo è un lavoro che può agevolarti per il futuro. 

In che senso? Se esponi le camere da letto e i bagni a nord-ovest avrai le zone relax al fresco e potrai evitare di tenere sempre acceso il condizionatore nei periodi caldi dell’anno. Allo stesso modo, se la tua zona giorno è ben illuminata, gli ambienti più vissuti si scalderanno più facilmente grazie ai raggi solari e potrai aspettare ad accendere il riscaldamento e le luci nei pomeriggi invernali.

Quando progetti sfrutta ogni angolo a disposizione

Dopo aver stabilito come andranno orientate le macro-aree della casa, ovvero zona giorno e zona notte, è molto importante che questi spazi siano sfruttati al massimo secondo i tuoi bisogni

Soprattutto se abiti in un monolocale o bilocale, l’aiuto di un professionista può fare la differenza e organizzare la disposizione degli spazi interni per farti guadagnare spazio, dandoti l’impressione di vivere in una casa molto più grande e accogliente.

Ecco gli stratagemmi più usati nella progettazione di interni per moltiplicare gli spazi disponibili e non lasciare neppure un angolo inutilizzato:

  • Disimpegni al posto di lunghi corridoi. 
  • Mensole, armadi contenitivi e mobili a scomparsa. 
  • Soppalchi o pareti attrezzate in cartongesso.

Queste divisioni ti sembrano soffocanti? Allora chiedi di progettare la tua casa come un openspace ben organizzato. Senza pareti divisorie tutto sembrerà più arioso e un arredamento semplice, ma curato, renderà il tuo bilocale perfetto, proprio come piace a te. 

img interna articolo progettazione

Progettare una casa a misura di smart-working 

Se lavori da casa e hai uno studio tutto tuo, ritieniti fortunato! 

La maggior parte dei ticinesi non ha una stanza dedicata al lavoro o allo studio ed è costretto a ricavarla in salotto o in camera da letto. 

Anche in questo caso, però, una progettazione fatta su misura può aiutarti a creare un ambiente appartato, ma al contempo ben illuminato, funzionale e non opprimente. Come? Con mobili divisori che ti danno la privacy di cui hai bisogno senza costringerti a chiuderti in bagno per lavorare senza distrazioni.  

Fatti sempre aiutare da un Interior Designer

La ristrutturazione di una casa richiede molto tempo, impegno, sacrificio, ma anche competenze. Ora che hai capito perché è fondamentale studiare con metodo la distribuzione degli spazi interni, avrai anche capito che per la buona riuscita di un progetto serve un professionista del settore. 

Un Interior Designer è l’unico in grado di trovare la soluzione perfetta per la tua situazione, delineando un progetto ben strutturato e pensato ad hoc in base ai tuoi gusti e alle tue esigenze. 

Se stai ripensando la tua casa e vuoi ottenere un ambiente funzionale, elegante e armonioso, richiedi un preventivo ai nostri professionisti. Con Bautrust ricevi fino a 3 preventivi gratuiti e scegli la soluzione più adatta al tuo budget e alle tue esigenze.

Un professionista di progettazione di interni/interior designer non ti basta? Con BAUTRUST puoi avere 3 preventivi gratuiti da parte dei migliori progettisti di arredamento in Ticino.