Piscina condominiale: tutto quello che devi sapere

Una piscina condominiale ti garantisce tutta la privacy e la comodità di una piscina privata, con in più il vantaggio di dividere i costi di realizzazione – e soprattutto di gestione – con gli altri condomini. Qui ti riassumiamo tutto quello che devi sapere per evitare battibecchi con il vicinato! 

Se sei fortunato e abiti già in un complesso residenziale con piscina, sai perfettamente quali sono i pro e i contro di una piscina condivisa. 

Se invece vuoi trasferirti in un condominio con piscina o vorresti realizzarne una nel giardino del tuo complesso residenziale, sai a cosa stai andando incontro? 

Le responsabilità di una piscina condominiale  

Dal punto di vista delle responsabilità una piscina condominiale si trova a metà tra una piscina pubblica – dove la responsabilità è del gestore – e una piscina privata – dove la responsabilità ricade interamente sul proprietario. 

Le piscine condominiali sono sotto la responsabilità dell’amministratore del condominio, che deve assicurare il rispetto delle leggi igienico-sanitarie e la sicurezza della vasca. 

Tu, in quanto condomino sei però tenuto a rispondere in caso di incidenti o mancato rispetto del regolamento e dei protocolli sanitari

Piscina Condominiale

I costi di una piscina condominiale

I costi di gestione e realizzazione di una piscina condominiale vengono suddivisi tra te e gli inquilini in base ai millesimi di proprietà e non dall’effettivo utilizzo della vasca. 

Cosa significa questo? 

Facciamo un esempio pratico. Se hai una seconda casa in un complesso con piscina e trascorri in quell’appartamento solo 2 settimane all’anno, dovrai pagare la manutenzione e la gestione in base alla tua quota di proprietà.

Se altri condomini, con una proprietà più piccola della tua, si tuffano in piscina ogni giorno da maggio a settembre, la loro quota sarà inferiore, e non potrai farci nulla! 

Le regole di una piscina condominiale

Il regolamento di una piscina condominiale viene deciso in assemblea dall’amministratore e dai condomini. 

Ogni assemblea può decidere in modo arbitrario le regole di utilizzo della sua piscina condominiale, ma se non vuoi incappare in battibecchi e malumori futuri, ecco quali sono i punti da mettere nero su bianco: 

Gli orari di utilizzo della piscina

Ti piace fare un riposino di bellezza dopo pranzo? Adori dormire tranquillo e non essere svegliato da schiamazzi alle tre del mattino? Allora fai in modo che la piscina possa essere utilizzata in orari ben precisi. Come?

Specificando nel regolamento quando la piscina è aperta e preparandoti ad impugnarlo nel caso in cui qualcuno non rispetti questa regola. 

La possibilità di correre a bordo vasca e di tuffarsi

Lo sai che se qualcuno cade in acqua e batte la testa sul fondo, tu, in quanto condomino, ne sei responsabile? E questo vale anche se qualcuno corre a bordo vasca, scivola e si rompe una gamba! 

Quando si vive in un condominio con piscina, queste situazioni sono all’ordine del giorno. Per tutelarti da incidenti,  fai in modo che nel tuo regolamento sia esplicitamente vietato tuffarsi e correre vicino alla vasca. 

Il consiglio in più: oltre a scriverlo nel regolamento, posiziona anche cartelli nella zona piscina che ricordano queste regole. Un cartello con scritto “Vietato tuffarsi” sarà chiaro a tutti, anche agli ospiti esterni che non conoscono il regolamento nel dettaglio.

I costi di una piscina condominiale

Il numero massimo di ospiti esterni che possono accedere alla vasca

Tutti i condomini partecipano alle spese e hanno il diritto di usare la piscina. 

Cosa accade, però, se un vicino organizza una grigliata, invita 15 persone e tutte e 15 si tuffano in piscina occupando l’intera vasca? 

Nel regolamento della piscina condominiale è importante specificare il numero massimo di ospiti esterni che ogni condomino può invitare ad entrare in vasca.

Solo così tutti gli aventi diritto potranno godersi un pomeriggio rinfrescante senza malumori.

Il rispetto delle norme igienico-sanitarie

Anche in una piscina privata l’acqua deve essere sempre limpida e pulita! Per questo è fondamentale che nella piscina condominiale sia rispettato un chiaro protocollo igienico-sanitario. 

Nel regolamento fai in modo che sia esplicitato il comportamento corretto da tenere nella zona piscina. 

Ecco qualche norma che non può mancare: 

• Fare una doccia prima di entrare in acqua 

• Provvedere al risciacquo dei piedi prima di tuffarsi 

• Non bere o mangiare in acqua 

• Non entrare in acqua se si hanno ferite o tagli

Piscina condominiale regole

La manutenzione di una piscina condominiale

Un solo amministratore gestisce più condomini e non può assicurarsi che i protocolli di sicurezza vengano rispettati in tutti i complessi. 

Durante l’assemblea del tuo condominio, quindi, nominate un addetto alla piscina tra i proprietari, oppure un esterno che si occupi della manutenzione

L’addetto alla piscina si fa carico di controllare i valori dell’acqua, gestisce la pulizia settimanale, coordina l’intervento di aziende esterne per la manutenzione e verifica che il regolamento venga rispettato da tutti. 

Realizzare una piscina condominiale 

a realizzazione di una piscina condominiale deve essere approvata sia dall’assemblea condominiale che dal comune in cui si trova il complesso residenziale. 

Vuoi realizzare una piscina nel tuo giardino condominiale? Ecco cosa devi fare: 

  1. Parlarne con gli altri condomini in fase di assemblea e ottieni il consenso di TUTTI. 
  2. Chiedi all’amministratore di preparare un progetto e consegnarlo all’ufficio comunale di competenza. 
  3. Quando il comune avrà dato il suo nulla osta, contatta l’azienda che ha redatto il progetto e procedi con la posa della vasca, degli impianti, della pavimentazione e della segnaletica di sicurezza. 
  4. Definisci il regolamento della piscina durante l’assemblea. 
  5. Mettiti un costume e goditi un pomeriggio nella tua nuova piscina condominiale! 

Vuoi goderti i vantaggi di una piscina privata, dividendo i costi con il vicinato? Realizza una piscina condominiale! Contatta i nostri professionisti per conoscere l’iter da seguire e per progettare una piscina che mette d’accordo tutti i condomini.

Whatsapp Chat
Invia tramite WhatsApp