Errori e mosse vincenti per l’imprenditore di oggi – consigli dal CEO di BAUTRUST

Francesco D’Alessandro è il nuovo CEO di BAUTRUST, ma non è solo questo. È un imprenditore con più di 30 anni d’esperienza nel campo dell’edilizia, del mercato immobiliare e in molti altri.

Vi abbiamo raccontato la sua storia qui.

In questo articolo abbiamo voluto fargli delle domande proprio riguardo agli errori che, dalla sua esperienza, un imprenditore di oggi può fare e gli abbiamo chiesto dei consigli pratici su come un titolare può gestire al meglio la propria azienda. Buona lettura!

Ciao Francesco, come si diventa un vero imprenditore? Qual è il percorso da fare?

Dalla mia esperienza posso dire che non si impara a essere imprenditore, ma bisogna prima di tutto avere cuore e passione per quello che si fa. Se vuoi fare l’imprenditore solo per fare soldi e pensi di fare orari regolari d’ufficio, questo lavoro non è adatto a te. Essere imprenditore è un vero e proprio modo di vivere, è un modo diverso di approcciarsi al lavoro.

Secondo me ogni persona può essere imprenditore ma deve avere la consapevolezza di dover dare il 1000% e di spendere molte più energie degli altri. Ci sono tante responsabilità per un imprenditore, ma allo stesso tempo è qualcosa che ti dà incredibili soddisfazioni. Ti rendi conto di aver realizzato qualcosa d’importante con le tue mani… è questo che rimane. È come piantare un albero e vederlo crescere, ti dà la gioia e la soddisfazione del tuo lavoro, però non bisogna dimenticarsi che ci vuole qualcuno che lo annaffi e che lo curi costantemente. Questo è quello che fa l’imprenditore con la propria azienda.

Ad oggi, quali sono gli errori che un imprenditore può fare?

Non essere veloce nel prendere decisioni per il bene dell’azienda, aspettare troppo a lungo, pensare troppo, non essere reattivo. Oggi tutto va veloce, l’imprenditore deve essere rapido a decidere ma anche nel fare, nel mettere in pratica. È un errore avere paura di rischiare, rimanere sempre nella propria zona di comfort. Le cose potrebbero anche andare male, ma se non rischi non saprai mai se andranno bene. 

Cosa suggerisci di fare a livello pratico per evitare questi errori?

Gli errori sono fondamentali nel percorso di un imprenditore, non possiamo evitarli e anzi sono grandi insegnamenti. Personalmente, facendo errori ho imparato come non sbagliare più. L’imprenditore deve compiere errori per andare avanti. Non deve aver paura di sbagliare, è questo che fa crescere.

Come deve affrontare un imprenditore i successi e i fallimenti aziendali?

Come ho detto nella mia intervista precedente, sono convinto che i fallimenti si possano affrontare in un unico modo: cadere e rialzarsi di nuovo. Il mio motto è da sempre “never give up”. Non è importante se cadi, è fondamentale rialzarsi. Questo è il segreto per un imprenditore, trovare sempre la forza per reagire e rialzarsi.

Come si affrontano i successi? Ricordarsi che quando un’azienda ha successo, tutta la squadra ne ha beneficio. E viceversa, quando tutta la squadra ha successo, l’azienda cresce. La cosa più bella per un imprenditore è non focalizzarsi solamente sul proprio successo ma essere facilitatore dei successi degli altri. 

A quali aspetti dell’azienda un imprenditore deve dare valore? 

Mission, Vision, Why. Queste sono le cose più alte che l’imprenditore non deve mai dimenticare. Dalla mia esperienza ho imparato che, la cosa più importante per un’azienda, è avere sempre in mente la missione e la visione, che tutto il team deve seguire. Anche la motivazione è fondamentale. È importantissimo chiederci sempre: perché stiamo facendo tutto questo?

Se hai un buon team che però non segue la missione dell’azienda, l’azienda non riuscirà ad arrivare lontano. Ci deve essere uno spirito di squadra. Se quello spirito c’è, anche la squadra più scadente può vincere. Se tutti condividono la stessa visione e missione, e non dimenticano il perché, si diventa imbattibili. 

Un consiglio per la buona gestione di un’azienda?

Agli imprenditori consiglio di formarsi e di imparare continuamente. Rimanere costantemente aggiornati e curiosi. Se si rimane fermi, si torna inevitabilmente indietro.

Molti imprenditori pensano che, una volta arrivati al successo, possono rilassarsi. Non è così. È proprio in quel momento che bisogna dare di più, impegnarsi di più, crescere di più.

L’ultimo consiglio pratico per gli imprenditori che stanno leggendo: siate sempre un modello per i vostri collaboratori, un esempio di condotta per gli altri. Siate voi a mostrare alle persone come agire e comportarsi. 

➡️ Sei un professionista del settore casa in Svizzera e vuoi far crescere la tua azienda? Mettiamoci in contatto
➡️ Seguici su Linkedin per rimanere aggiornato sulle novità del mondo dell’Edilizia e dell’Immobiliare in Ticino e per partecipare a eventi esclusivi

Whatsapp Chat
Invia tramite WhatsApp