Ristrutturazione casa

Come stipulare un contratto di ristrutturazione

Grazie alla nostra competenza nel settore e alla collaborazione con l’avvocato Luca Maria Guidicelli, vogliamo darti 5 consigli (che pochi conoscono) su come stipulare un contratto di ristrutturazione.

Abbiamo conosciuto negli anni molti proprietari di casa come te che, nel momento in cui hanno dovuto effettuare delle ristrutturazioni edili, sono incappati in brutte sorprese a causa della mancata competenza, della troppa fiducia e della complessità del settore edilizio.

Quando si effettuano dei lavori di ristrutturazione, è fondamentale stipulare un contratto corretto.

Anche se il preventivo è ben dettagliato, è un documento che non riporta nessuna firma delle due parti, e nel caso volessi contestare l’esecuzione del lavoro o il prezzo richiesto, potresti incontrare delle difficoltà.

Ristrutturazione immobile

Il contratto di ristrutturazione

Se vuoi avere il controllo sui lavori di ristrutturazione della tua casa, ti consigliamo di stipulare un contratto con l’azienda che effettuerà i lavori.

Il contratto, che riporterà la tua firma e quella dell’azienda incaricata, dovrà indicare dettagliatamente tutto ciò che le parti coinvolte sono tenute a fare e disciplinerà tutto ciò che potrà accadere.

I consigli per evitare brutte sorprese durante la ristrutturazione

1° CONSIGLIO

Se l’azienda ti informa che il contratto è il suo preventivo stesso, ti consigliamo di insistere affinché si sottoscriva un semplice contratto a parte che riassuma in modo chiaro i punti salienti degli accordi raggiunti.

2° CONSIGLIO

Nel caso in cui l’azienda ti sottoponga una bozza di contratto, leggilo con attenzione e controlla che tutti i punti discussi vi trovino spazio e siano messi per iscritto.

3° CONSIGLIO

Esigi dall’impresa ristrutturatrice una copia del contratto e verifica se viene fatto riferimento a:

  • Clausole generali
  • Norme SIA
  • Altre norme di categoria
  • Planimetrie, disegni, schizzi
  • Diagrammi con le tempistiche dei lavori
  • Documenti tecnici dei materiali forniti o altri documenti
Stipula contratto ristrutturazione casa

4° CONSIGLIO

Se non concordi su determinate clausole, hai il diritto di negoziarle con l’azienda e se una modifica non è accettata da quest’ultima, sei ancora in tempo per decidere di non affidarle il lavoro e preferire un’altra azienda.

5° CONSIGLIO

Infine, è importante che il contratto scritto venga firmato in almeno due copie originali da entrambe le parti. Se l’impresa edile pretende di conservare le due copie o non ti consegna la tua, puoi consegnare per iscritto all’impresa un breve termine per consegnartela.

Il consiglio in più: Se nell’ambito delle discussioni precontrattuali, l’azienda formula precisazioni o modi di interpretazione di determinate
clausole contrattuali, occorre che queste osservazioni siano messe per iscritto, affinché – in caso di problemi – tu possa avere la prova dell’effettivo significato di una clausola non chiara nel contratto. Nei lunghi anni di esperienza dell’Avv. Guidicelli, questa cautela si è rivelata spesso decisiva in caso di contenzioso giudiziario.

Stai pensando di ristrutturare la tua abitazione e vuoi essere sicuro di non fare errori nella scelta dell’azienda di ristrutturazione? Affidati ai professionisti qualificati BAUTRUST. Richiedi fino a 3 preventivi senza impegno e scegli quello più adatto a te.