costruzione casa

4 consigli per supervisionare i lavori della tua ristrutturazione

Devi iniziare i lavori di ristrutturazione ma non sai come guidarli? Ecco 4 consigli su come supervisionare i lavori per la tua casa.

Finalmente hai trovato l’azienda giusta a cui affidare la ristrutturazione della tua casa e puoi iniziare i lavori.

L’azienda a cui ti sei affidato o i vari artigian avranno già fatto l’ordine dei materiali e avranno tutto pronto per l’inizio e la gestione dei lavori (se il materiale è già arrivato prima di iniziare i lavori hai la garanzia che il cantiere non si fermerà, ma anzi procederà abbastanza velocemente).

Ma per supervisionare i lavori?

Ecco 4 consigli per guidare al meglio la fase dell’esecuzione dei lavori.

1. Raccolta materiale fotografico

Prima di tutto devi allestire una completa documentazione
fotografica della zona interessata
dai lavori e delle zone della costruzione in cui gli artigiani hanno accesso, al fine di poter in seguito dimostrare lo stato iniziale del cantiere ed eventualmente delle opere non interessate dai lavori se risultassero danneggiate.

2. Sopralluoghi in cantiere

In secondo luogo, devi effettuare il più possibile sopralluoghi in cantiere, anche in presenza del tuo Direttore Lavori: è lui a gestire e a coordinare tutte le maestranze al posto tuo.

Il Direttore Lavori è una figura importante ed è lui che allestisce un piano che raccoglie le tempistiche di tutti gli artigiani coinvolti, sottoponendolo loro per approvazione.

Un Direttore Lavori professionista fa sempre gli interessi del cliente. Il cliente sa che, se ha bisogno di qualcosa, non deve impazzire a parlare con i vari artigiani, ma parla direttamente con lui, che fa da mediatore tra gli artigiani, dà consigli per gli interessi del suo cliente, gestisce le tempistiche e crea la programmazione lavori.

ristrutturazione casa

Durante i sopralluoghi, se non ti affidi a un DL, devi prestare attenzione a:

• il numero di operai presenti
• il genere di materiali man mano forniti sul cantiere
• lo stato di avanzamento dei lavori secondo il piano concordato con gli artigiani

Anche in occasione dei sopralluoghi devi effettuare frequenti documentazioni fotografiche. Il sopralluogo è utile anche per constatare con rapidità eventuali problemi o difetti dei lavori.

3. Rapporti con gli artigiani

Idealmente tu o il Direttore Lavori, dovreste poi presentarvi al termine di ogni giornata lavorativa per esaminare e sottoscrivere i rapporti giornalieri degli artigiani, che elencano il numero di persone presenti e le ore di lavoro, nonché la quantità e la qualità dei materiali.

Una copia di queste relazioni giornaliere dovrà essere firmata e conservata da te per il controllo finale della fattura dell’artigiano.

Questi documenti sono importanti anche per capire se gli artigiani stanno procedendo secondo la tabella di marcia e nella modalità che era stata concordata. In caso contrario, occorre immediatamente segnalare la questione all’artigiano e chiedergliene ragione.

4. Avere le idee chiare

Un errore che spesso i proprietari di casa inesperti compiono, in occasione dei sopralluoghi, è quello di chiedere modifiche ai lavori in corso d’opera.

L’atteggiamento è sicuramente comprensibile, magari perché mentre vengono realizzati si rendono conto che preferirebbero un’altra soluzione, ma stanno di fatto modificando il contratto originario.

Una modifica dei lavori comporta infatti anche una modifica dei costi, motivo per il quale i proprietari dovrebbero prima discutere con l’artigiano e chiedere un aggiornamento del preventivo.

Rivolgendoti a un’azienda specializzata in ristrutturazione e, possibilmente, anche in direzione lavori, puoi avere la sicurezza e la totale tranquillità di ottenere un lavoro svolto a regola d’arte e senza alcuna preoccupazione.

Vuoi ristrutturare casa? Contatta i nostri professionisti e richiedi un preventivo gratuito.